Chi sono

Nato nel 1968, sposato, sono padre di due figli.

Dopo essermi laureato in Scienze politiche all’Università di Cagliari con il massimo dei voti e la lode e aver conseguito il corso di perfezionamento in relazioni industriali, ho iniziato a lavorare nel 1999 alla SFIRS (Società Finanziaria Regione Sardegna) in qualità di esperto di sviluppo imprenditoriale e di attrazione di investimenti, con incarichi che mi hanno portato in tanti paesi. Componente nominato da SFIRS nei consigli di amministrazione e altri organi di varie società legate allo sviluppo industriale della Sardegna, attualmente mi occupo di finanza innovativa. 

L’esperienza parlamentare

Nel marzo 2018 sono stato eletto deputato nelle liste del MoVimento 5 Stelle. Da febbraio 2021, non votando il governo Draghi per coerenza al programma, le mie strade si sono divise dal M5S e con altri parlamentari di Camera e Senato ho fondato il movimento Alternativa, di cui sono stato il primo presidente. Sono stato vicepresidente della Commissione Affari Esteri fino al termine della legislatura, a ottobre 2022. Durante la legislatura sono stato presidente della delegazione italiana nella Commissione di Collaborazione ItaliaCina fra Parlamento italiano e Congresso nazionale del popolo cinese e ho fatto parte della delegazione parlamentare presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa.

Questa importante esperienza politica si è congiunta a un percorso di vita sempre orientato alle relazioni internazionali e alla cultura della pace.

I miei studi (con una tesi di laurea dal titolo “Se vuoi la pace prepara la pace” e una tesi di master su “La riconversione dell’industria a produzione militare nell’area di Firenze”) mi hanno portato a far parte dal 2005 al 2010 del Comitato Misto Paritetico sulle Servitù Militari in rappresentanza della Regione Sardegna.

Sul tema della pace ho anche scritto il saggio Balducci e Berlinguer. Il principio della speranza (La Zisa, 1995). Sono esperto di geopolitica internazionale e ho scritto con Giulietto Chiesa il libro Barack Obush (Ponte alle Grazie, 2011), tradotto anche in russo, e il saggio Strategie per una guerra mondiale (Aìsara, 2008).

Dal 2008 sono il direttore editoriale del sito nazionale www.megachip.globalist.it, focalizzato su temi quali democrazia e media, relazioni internazionali, guerra e ambiente, e nel 2014 sono stato tra i fondatori della web tv nazionale www.pandoratv.it, con un forte impegno informativo sin da allora sulla questione ucraina, con l’organizzazione di reportage e convegni ancora attuali. Dal 2023 collaboro ai numeri monografici della rivista Visione, su temi geopolitici ed economici.

Oltre all’italiano e al sardo, parlo l’inglese, il francese e lo spagnolo.

Con Democrazia Sovrana e Popolare spendo il mio impegno per creare insieme in Europa un partito trasversale della Pace che miri al disarmo, alla coesistenza pacifica, alla ricucitura delle relazioni eurasiatiche, alla rinascita del Mediterraneo e alla conquista di un’autentica sovranità popolare. Dunque, un movimento combattivo che liberi i popoli dal gioco di istituzioni sovranazionali oggi in mano a un’élite che invece vuole guerra, disuguaglianza, asservimento, perenne propaganda.

Il mio motto è sempre “Se vuoi la pace, prepara la pace”.