Il baratro ucraino e il futuro dell’Europa

L’Ucraina è al collasso per stessa ammissione del capo dei servizi segreti di Kiev Budanov. Adesso l’Europa deve decidere se entrare davvero in guerra con la Russia per servire gli interessi dell’anglosfera. Interessante il caso della Georgia, che apre un altro capitolo sui pesi e le misure doppi usati dall’Occidente. Ne abbiamo parlato su Visione TV a “Dietro il Sipario”, la trasmissione condotta da Francesco…

Leggi Tutto

Toti che gonfiava

L’inchiesta sul presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, uno dei più oltranzisti seminatori di terrore durante la campagna de Lo Grande Morbo de lo Secolo, rivela che egli gonfiava i dati dei casi registrati nella sua Regione per ottenere dividendi politici utili al suo insaziabile sistema di potere. Cioè: sulla pelle di persone minacciate con l’obbligo di un trattamento sanitario, Toti prendeva decisioni che non…

Leggi Tutto

Oggi hackerano, domani che faranno?

Conosciamo bene il meccanismo dello squadrismo del XXI secolo. Oggi va a colpire Democrazia Sovrana e Popolare e sappiamo già che diventerà un problema più grave ed esteso in Italia e in tutto l’Occidente. Abbiamo visto per dieci anni la crescita di ogni tipo di pressione per silenziare le voci che in Ucraina volevano la pace con la Russia. Abbiamo osservato la crescita di una…

Leggi Tutto

Mattarella e la guerra riportata in Europa.

Non mi è mai piaciuto l’untuoso alone “monarchico” con cui il sistema politico e mediatico ha deformato l’approccio al Presidente della Repubblica, fino a ripararlo dalle critiche come un’entità super partes, dal corpo politico intoccabile, per definizione avulso dalla lotta politica contingente. Credo che questa deriva monarchica sia contro lo spirito democratico repubblicano. E se il presidente si allontana da tale spirito, come avviene ormai…

Leggi Tutto

La minaccia delle nuove regole sanitarie mondiali a sovranità e libertà. Gli inquisitori son tornati!

“Sovrano è chi decide sullo stato di eccezione” (Carl Schmitt)   di Ingrid Atzei e Antonio Verdone. «Allertati allertati, gl’inquisitori sanitari son tornati!» Lo so lo so, lo slogan originale preso in prestito dal movimento femminista ad una filastrocca per bimbi suonava decisamente meglio ma, per sublimare almeno un poco la severità di quanto leggerete, questa rivisitazione ci è parsa, se non bella, efficace. Nello…

Leggi Tutto

Reporter Senza Frontiere (e senza Assange): quanta aria fritta sulla libertà di stampa!

Ah, l’immancabile classifica di Reporters Sans Frontières sulla libertà di stampa. Ogni anno c’è sempre qualche articolo che ne parla e racconta che la lista colloca l’Italia un po’ più su o un po’ più giù, ma in posizioni molto lontane dai paesi più “virtuosi”. Lo schema si ripete ogni anno uguale, da ultimo nella giornata mondiale della libertà di stampa celebrata il 3 maggio. Ne scrisse Giulietto Chiesa il…

Leggi Tutto

Odessa, 10 anni dopo

Dieci anni a oggi, il 2 maggio 2014, un folto gruppo organizzato di nazisti ucraini perpetrò a Odessa una strage presso la sede dei sindacati, con incendi e armi, rimasta impunita. I giornali italiani ne parlarono come di un generico incidente. Per Pandora TV in questo servizio video ebbi modo di ricostruire gli avvenimenti, denunciare con molti esempi il silenzio dei mass media occidentali e…

Leggi Tutto

Tempesta Eolica in Sardegna: un assedio speculativo al patrimonio dell’Isola

La Sardegna è in pericolo. È sotto attacco, non ci sono più dubbi. Ed è la vittima della degenerazione più estrema e paradossale di un tema nato sano, ossia l’ambiente e la sostenibilità, ormai trasformato in una minaccia devastante. Sorretto dall’ideologia “green” combinata con la dismisura delle locuste finanziarie, sta prendendo forma un assalto speculativo volto a deturpare per sempre l’intero paesaggio della Sardegna. Navi cariche di mastodontiche…

Leggi Tutto

Il cassetto di Letta

Enrico Letta, ex presidente del Consiglio, ex segretario del Pd nonché autore di un saggio che ci proponeva di essere disposti a “morire per Maastricht”, ha consegnato all’Ue il suo rapporto sul futuro del mercato unico e sulle soluzioni per migliorare le prospettive dell’Europa nella complicata e rapida evoluzione dello scenario internazionale e tricche tracche. Propone ovviamente di investire sull’economia di guerra. Ha anche detto…

Leggi Tutto

Bi-Zedda e Bi-Poetto

  Cagliari si prepara al voto per le comunali di giugno. La somiglianza antropologica fra le proposte del centrodestra e del centrosinistra, che si sono alternate al governo della capitale sarda, ha perfino un esito onomastico: si chiamano entrambi Zedda (Alessandra e Massimo). Un Bi-Zedda, dunque. Ecco dunque una candidatura a due teste in grado di assicurare continuità al ceto politico di una città diventata…

Leggi Tutto

Prove tecniche di Eurodraghistan

La personalità che per un trentennio è stata l’autobiografia del lungo declino della Repubblica italiana, dopo la passione per la finanza e per le previsioni sballate pronunciate con una vanitosa passione per la menzogna, oggi scopre passioni più ambiziose e vuole fare una sorta di nucleo degli Stati Uniti d’Europa, così da diventare anche l’autobiografia del declino del continente intero: vuol dirigere un’Europa-penisola ormai distaccata…

Leggi Tutto