Il collasso della potenza americana

di Paul Craig Roberts. Titolo originale: A Bankrupt SuperpowerThe Collapse of American Power pubblicato su «counterpunch» il 18 marzo 2008. Traduzione di Pino Cabras Il dollaro oggi [fonte: http://www.worldproutassembly.org] Nel suo famoso libro intitolato The Collapse of British Power [Il collasso della potenza britannica] (1972), Correlli Barnett racconta che nei primi giorni della Seconda Guerra Mondiale alla Gran Bretagna l’oro e la valuta straniera necessari a finanziare le spese di guerra bastavano per appena pochi mesi. I britannici si rivolsero agli americani per finanziare la loro capacità di portare avanti la guerra. Barnett scrive che questa dipendenza segnò la fine…

Leggi Tutto

Un sacco di latinorum governativo

di Pino Cabras Richard Daughty, alias Mogambo Guru Sono tempi di grande crisi economica e finanziaria, un materiale in grado d’impastarsi con le guerre. Ci vogliono più che mai memorie in grado di confrontarsi con altre crisi per cercare di capire dove si va a parare. Queste memorie le troviamo ben poco sulle pagine economiche dei nostri giornali seri. Sono molto più utili le osservazioni scherzose di Richard Daughty, general partner della Smith Consultant Group, il quale firma una divertente newsletter con il nome di «Mogambo Guru», alla quale anche negli ambienti della finanza che conta si presta una certa…

Leggi Tutto

Come lo “Stato profondo” sopravvive alle alternanze dei partiti

di Thierry MeyssanRéseau VoltaireTitolo originale: “La continuité du pouvoir US, derrière la Maison-Blanche“Fonte: http://www.voltairenet.org/24 febbraio 2008Scelto e tradotto per http://www.blogger.com/www.comedonchisciotte.org da Matteo BovisPostato il 18 Marzo 2008 (19:00) Sessanta anni di propaganda atlantista ci hanno convinto che gli Stati Uniti sono una grande democrazia. Eppure, nessun osservatore pensa che Ronald Reagan o George W. Bush abbiano esercitato appieno il potere legato alla loro funzione, e allora chi comanda? O ancora, gli osservatori concordano che una volta ricontate le schede elettorali Al Gore aveva vinto le elezioni del 2000, ma allora perché Bush occupa la Casa Bianca? Tante domande alle quali…

Leggi Tutto

Le dimissioni dell’Ammiraglio Fallon provocheranno nuove battaglie in Iraq

di Thierry Meyssan, analista politico, fondatore del Réseau Voltaire.Articolo originale: “La démission de l’amiral Fallon relance les hostilités en Irak”,13 marzo 2008. Traduzione di Pino Cabras.Il generale William Fallon [Foto di Peter Yang, fonte: Esquire] Contrariamente a quanto è stato scritto dai media più influenti, l’ammiraglio William Fallon non è stato mandato via perché si stava opponendo al presidente Bush in merito a un attacco all’Iran. Si è dimesso per sua iniziativa dopo che l’accordo che aveva negoziato e concluso con Teheran, Mosca e Pechino è stato sabotato dalla Casa Bianca. Questa decisione dell’amministrazione Bush rilancerà i combattimenti in Iraq…

Leggi Tutto

L’indice del libro

di Pino CabrasPer avere un’idea del libro, beh, l’indice aiuta sempre: INDICE Introduzione I. Terrorismo: un moderno instrumentum regni1. Complotti e complottismi2. 11 settembre: perché i conti non tornano3. Gli ultimi giorni dell’umanità?4. Definizioni di terrorismo5. Le basi per le ‘operazioni coperte’ e le ‘smentite plausibili’6. Provocare attacchi terroristici7. Morire di terrorismo: altamente improbabile II. Appunti per un golpe mondiale1. Il nonno era socio di Hitler, George W. è socio di bin Lāden2. La legione araba3. Follow the money. I beneficiari dell’11 settembre4. Strategia del colpo di Stato5. Il bisogno di una Grande Crisi6. I NeoCon7. Chi comanda veramente in…

Leggi Tutto

La recensione su Luogocomune.net

Recensione di “Calmino” apparsa su Luogocomune.net il 15 marzo 2008. La mole di argomenti e di questioni tecniche relative agli eventi dell’11 settembre 2001 è poderosa e virtualmente inesauribile, per quanto ampiamente dibattuta da ricercatori indipendenti.Il funzionario di una banca d’affari Pino Cabras riassume e ne espone le più impotanti in questo volume appena pubblicato dalla neonata casa editrice Aìsara: esamina le omissioni, le menzogne e le contraddizioni della Commissione, le questioni tecniche relative ai crolli di WTC1, WTC2 e WTC7 (meno approfondite quelle sull’impatto al Pentagono), le rivelazioni di Larry Silverstein e dei primi soccorritori, le incongruenze intorno ai…

Leggi Tutto

Canale Zero – progetti per un nuovo format TV

Riporto volentieri un appello molto concreto che mira a costruire un nuovo format TV in Italia. Pino Cabras Canale ZeroAppello per una informazione libera Cari amici e amiche, compagne e compagni di un’Italia che non si arrende. Lo sfacelo della situazione e della classe politica e una vera e propria emergenza democratica impongono di rompere indugi e timidezze, divisioni e recriminazioni.Dobbiamo, in primo luogo, difenderci. E possiamo contr’attaccare.Per farlo è ormai indispensabile dotarci di strumenti di comunicazione di massa che realizzino un’informazione democratica e che ingaggino una battaglia per la difesa della democrazia e del Bene Comune.Noi riteniamo che milioni…

Leggi Tutto

L’FBI sapeva, la Commissione sapeva, e nessuno scriveva

Tratto da CooperativeResearch, 14 febbraio 2008.Traduzione di Pino Cabras La nuova tempistica rilasciata dall’FBI rivela nuove informazioni sui dirottatori dell’11/9 ignorate a suo tempo dalla Commissione d’inchiesta Gli ultimi risultati sollevano nuove domande sui dirottatori e rivelano un’indagine incompleta Un utente che ha contribuito alla scrittura di History Commons ha ottenuto dall’FBI un documento di 298 pagine intitolato Hijackers Timeline (Redacted) [Tempistica dei dirottatori (con omissis)] sulla base di una richiesta consentita dal Freedom of Information Act (la legge USA che impone le regole che permettono a chiunque di sapere come opera il governo federale). Il documento era una fondamentale…

Leggi Tutto

La recensione / Undici Settembre: la verità (forse) ha le gambe lunghe.

di Andrea Mameli«L’Unione Sarda», 7 marzo 2008, pag. 19. Le bugie hanno le gambe corte. E per quanto tentino di nascondersi prima o poi vengono scoperte. Di fronte a fatti importanti c’è sempre qualcuno che non si accontenta delle spiegazioni ufficiali e tenta di percorrere nuove strade. Spesso questi tentativi non portano da nessuna parte, perché quello che hanno visto tutti è la verità. Ma a volte, nonostante l’evidenza, dietro i grandi eventi si nascondono altre verità. Il fascino del mistero, dell’intrigo, della cospirazione, da sempre attiva la naturale curiosità dell’uomo. Il successo di romanzi d’avventura, film e telefilm basati…

Leggi Tutto

Complotti e complottismi

di Pino Cabras dal Capitolo I: “Terrorismo, un moderno instrumentum regni“ Se volete mettere in cattiva luce qualcuno che scrive o parla scostandosi dalla corrente principale delle spiegazioni di certi grandi fatti, bollatelo come ‘teorico della cospirazione’, o ‘complottista’. È uno stigma molto comodo, un potente silenziatore, una densa notte che cala su tutte le vacche e le fa tutte nere.Il ‘complottista’ sarà così iscritto a forza in un club popolato da mitomani, falsari, mestatori e dilettanti paranoici, agenti pagati per creare confusione, ufologi monotematici e così via. Lo isolerete abbastanza da lasciargli il dubbio che le sue non siano…

Leggi Tutto

Prime presentazioni

di Pino Cabras Ecco le prime date per la presentazione del libro:Venerdì 7 marzo 2008 alle ore 18.00presso la Società Umanitaria – Viale Trieste 126, CagliariCelestino Tabasso intervista l’autore.Letture di Elio Turno Arthemalle ed esperimenti comico-chimici. Sabato 8 marzo 2008 alle ore 18.00presso il White Miller Club,via Aldo Moro angolo via Tunisi, Olbia.Intervengono l’autore e – sul tema della paura – lo psicologo-psicoterapeuta Antonio Pala.Animano la serata i Doc Sound.Organizzato dalla SEA – Sardinia Events Agency di Ellen Alena Pokutova. Sabato 15 marzo 2008 alle ore 18.00presso il Centro di Documentazione del Comune di Baunei (OG)Via Orientale Sarda, lo scrittore…

Leggi Tutto